Please Wait
Laboratorio del DNA antico

Il laboratorio del DNA antico realizza analisi genetiche di resti fossili e analisi metagenomiche a partire da diversi supporti (ad es. ceramici). L'estrazione del DNA dai reperti antichi e la sua caratterizzazione permette di studiare i) le relazioni tra le attività umane e l'allevamento nel passato (domesticazione, introgressione, uso, trasporto, ecc.); ii) le relazioni con le popolazioni moderne; iii) la diversità genomica e tassonomica delle comunità microbiche. Più di 20 metri quadrati, divisi in quattro stanze separate (area pre-PCR), garantiscono tutti gli standard per evitare la contaminazione da DNA moderno, insieme a protocolli di pulizia e gestione dei campioni: spogliatoio, stanza di conservazione e trattamento dei campioni, stanza di estrazione e/o preparazione delle librerie per NGS, stanza di impostazione della PCR. Ogni stanza è dotata di lampade UV per la sterilizzazione delle superfici e delle attrezzature presenti. In un secondo laboratorio (area post-PCR) vengono eseguite tutte le successive indagini molecolari.

 

Responsabile:

Prof. Giovanni Chillemi