NEWS
Please Wait
Gender Equality Plan 2022-2024

APPROVATO ALL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA IL PRIMO 

GENDER EQUALITY PLAN 2022-2024

 

IlGEP” – Gender Equality Plan, è un documento che raccoglie azioni rivolte, trasversalmente, all’eliminazione delle disuguaglianze di genere in favore della “valorizzazione della diversità”, sia essa di età, cultura, abilità fisica, orientamento sessuale o plurilinguismo.

Un passaggio importantissimo che ben rappresenta il necessario cambiamento di rotta all’insegna del rispetto delle libertà personali, sul lavoro, nella sfera economica, sociale e, in ambito accademico, nella didattica e nella ricerca.  

Da anni l’Unione Europea promuove numerose iniziative rivolte al superamento delle evidenti disparità ancora presenti tra uomo e donna, in favore dell’equità e delle pari opportunità e, in proposito, il Gender Equality Plan risponde alle sollecitazioni della Direzione Ricerca e Innovazione della Commissione Europea.

Numerosi programmi quadro dell’Unione Europea, previsti in Horizon Europe, sono finalizzati alla riduzione ed eliminazione del “gender gap”, soprattutto nelle organizzazioni lavorative complesse, all’interno delle quali, le donne, dovranno avere la piena possibilità di esprimersi ed essere valorizzate dal punto di vista professionale, trovando il giusto equilibrio con la propria vita personale, con evidenti risvolti positivi per il generale “benessere organizzativo” delle stesse.   

Il documento, allegato al Piano Strategico 2022-2024, si aggiunge ai piani programmatici già adottati dall’Università degli Studi della Tuscia e risponde alle esigenze, contestualmente dettate dall’Agenda 2030 ONU, nella quale sono stati individuati i 17 Suistainable Development Goals, quali emergenze e obiettivi da perseguire e raggiungere  nei prossimi anni, per garantire la salute per le persone e per il pianeta, la lotta alla fame, alla povertà, ai cambiamenti climatici, sostenibilità e istruzione di qualità e la già richiamata “parità di genere” come ”empowerment, maggiore forza, autostima e consapevolezza di tutte le donne e le ragazze”. 

L’Ateneo conferma il suo impegno su questi importanti temi, facendo parte da anni, in qualità di socio fondatore, del Global Compact Network Italia, per contribuire, sul nostro territorio allo sviluppo del Global Compact delle Nazioni Unite. 

La mission di questo importante network è la promozione di strategie di crescita e sviluppo, favorendo il dialogo e la partecipazione su tematiche, universalmente condivise, volte al potenziamento di un “approccio sostenibile” da più punti di vista: sociale, economico-finanziario, lavorativo e ambientale per una gestione più efficace ed efficiente delle risorse e del capitale umano.

Nell’adozione del Gender Equality Plan sarà avviata una formazione rivolta a tutte le componenti dell’Ateneo, studenti, docenti, personale tecnico-amministrativo e tutti gli stakeholder, finalizzato ad un percorso educativo da tradursi in azioni e best practices all’insegna dell’equità e dell’inclusione per dire “NO” ad ogni forma di discriminazione

Il GEP Unitus è stato redatto grazie ad un processo partecipato che ha coinvolto un gruppo di lavoro allargato, organi di governo, personale docente e di ricerca, personale tecnico amministrativo e la rappresentanza studentesca. 

 

Scarica il Gender Equality Plan cliccando qui