Please Wait
Sbocchi professionali

l corso di laurea in Biotecnologie offre le seguente opportunità di inserimento nel mondo del lavoro:

  • tecnico nell’industria farmaceutica, cosmetica a alimentare;
  • tecnico nei laboratorio di analisi;
  • tecnico in centri di studio e rilevazione tossicologica a ambientale;
  • informatore scientifico;
  • tecnico in università ed altri istituti ed enti pubblici o privati di ricerca biomedica, farmaceutica, agroalimentare e biotecnologica;
  • consulente di enti preposti all'elaborazione di normative sanitarie e brevettuali riguardanti lo sfruttamento di prodotti biotecnologici;
  • consulente per piccole e medie imprese, nel settore della qualità ambientale a dell'igiene sui posti di lavoro.

Inoltre, il laureato in Biotecnologie, in base al DPR 328/01, può conseguire l'abilitazione ed iscriversi all’Albo professionale da Biologo (Junior), sez. B.  Ulteriori informazioni relative all'accesso dei biotecnologi ad albi professionali sono reperibili presso il sito dell'Associazione Nazionale Biotecnologi Italiani (ANBI: www.biotecnologi.org) e Federazione Italiana Biotecnologi (F.I.Bio; http://www.biotecnologi.it/). Il corso consente di conseguire anche l'abilitazione alle seguenti altre professioni regolamentate: agrotecnico laureato; biotecnologo agrario e perito agrario laureato.

Per i laureati in Biotecnologie, l’Ateneo della Tuscia offre anche la possibilità di proseguire gli studi di secondo livello nei propri corsi di laurea magistrale in:

- Biotecnologie per l'agricoltura, l'ambiente e la salute (LM-7) che prevede due curricula; 1) Sicurezza e qualità delle produzioni agrarie;  2) Molecole bioattive

- Sicurezza e qualità agroalimentare (LM-70);

- Biologia cellulare e molecolare (LM-6).