Please Wait
Servizio Civile Nazionale

Incontriamoci in Biblioteca
Settembre 2017 - agosto 2018

Il progetto, ideato dall'Università della Tuscia e proposto da Arci Servizio Civile Nazionale, ha lo scopo di potenziare i servizi offerti agli studenti dalle biblioteche del Sistema Bibliotecario di Ateneo, riservando particolare attenzione agli studenti diversamente abili, nel quadro più ampio dei diritti di cui devono godere i cittadini/studenti.
L'obiettivo caratterizzante del progetto è quello di aumentare l'assistenza e l'orientamento per la fruizione dei servizi bibliotecari da parte degli utenti con disabilità, aggiornando la mappatura dei servizi a disposizione degli utenti con bisogni speciali, assistendo in maniera personalizzata gli studenti diversamente abili e fornendo nuovi supporti tecnici per utenti con disabilità visive (nonvedenti, ipovedenti e dislessici).
Per il raggiungimento degli obiettivi del progetto si lavorerà a stretto contatto con il delegato del Rettore per il Servizio disabilità e con la Commissione disabilità.
Il progetto ha la durata di 12 mesi e vede coinvolti 5 volontari, uno per ogni biblioteca del Sistema Bibliotecario di Ateneo.
Partners di questo progetto: IDEA 2020 (società spin-off dell'Università della Tuscia) e CERSAL - Centro di ricerche per la storia dell'Alto Lazio.
 

 

Università sempre aperta agli studenti 3
Ottobre 2007 - settembre 2008

All’Università degli Studi della Tuscia si è svolto il progetto ARCI “Università sempre aperta agli studenti 3”, approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Il progetto ha avuto lo scopo di estendere la fruibilità delle segreterie studenti e delle biblioteche dell’Ateneo viterbese attraverso l’impiego di 11 volontari del servizio civile. I giovani hanno assicurato anche l’implementazione dell’attività di assistenza ed orientamento e dell’utilizzo degli strumenti informativi sia cartacei sia on-line, la semplificazione di immatricolazioni, trasferimenti, scadenze, delle attività formative universitarie e fornito informazioni su borse di studio, tesi di laurea, bandi e calendari dei corsi. Sono stati impegnati anche a provvedere alla prima accoglienza degli immatricolati.
Il progetto ha avuto la durata di 12 mesi.
Agli iscritti ai corsi di laurea delle Facoltà dell’Ateneo della Tuscia sono stati assegnati 6 crediti formativi.
I volontari ammessi hanno potuto partecipare gratuitamente al corso per il conseguimenti del patentino europeo del Computer presso il Centro di Calcolo dell’Università della Tuscia.
Partners di questo progetto: la Camera di Commercio, la Federlazio e l’Archivio di Stato di Viterbo che hanno messo a disposizione dei giovani i propri archivi e le proprie banche dati al fine della realizzazione di una ricerca sul mondo del lavoro giovanile.