Please Wait
Obiettivi Formativi

  Gli obiettivi formativi specifici del corso sono:

  • conoscenza delle materie di base (matematica, fisica, chimica, botanica, genetica), orientate anche agli aspetti applicativi;
  • conoscenze e competenze nella gestione delle produzioni vegetali e animali e sulla prima trasformazione dei prodotti (agronomia, ecologia agraria, coltivazioni erbacee, arboree, ortofloricole, chimica del suolo, microbiologia agroambientale, entomologia e patologia vegetale, zootecnica, nutrizione animale, industrie agrarie);
  • conoscenze e competenze nella gestione tecnico-economica delle imprese e nella commercializzazione dei prodotti (economia agraria e dei mercati, estimo, costruzioni rurali, idraulica e meccanizzazione agricola, diritto agrario e ambientale);
  • conoscenza di una lingua europea (inglese);
  • conoscenza delle realtà produttive (esercitazioni, seminari, tirocinio);
  • possesso degli strumenti cognitivi di base per la risoluzione dei problemi professionali specifici in un approccio multidisciplinare e l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze (tirocinio, prova finale).

Il percorso formativo nei tre anni si articola su insegnamenti prima di base e poi via via più specialistici in modo che lo studente gradualmente ampli le proprie conoscenze e sviluppi capacità di elaborazione e soluzione dei problemi anche mediante tirocini e la preparazione della prova finale.

In particolare il percorso di formativo si articola su tre livelli:

a) formazione di base prevalentemente fisico-matematica, chimico-biologica e genetica (con gli insegnamenti di matematica, fisica, chimica generale e organica, genetica agraria, botanica agraria con elementi di fisiologia vegetale, biologia anatomia e fisiologia animale);

b) formazione specifica nell'area economica-giuridica, della agronomia, della microbiologia, delle produzioni vegetali e animali e della difesa (con gli insegnamenti di istituzioni di economia agro-alimentare, economia dell'azienda agraria e dei mercati, diritto agrario e ambientale, ecologia agraria, biochimica agraria, microbiologia agraria, agronomia, produzioni vegetali, fondamenti di zootecnia, nutrizione e alimentazione animale, entomologia agraria e patologia vegetale);

c) formazione specifica nell'area delle tecnologie agrarie e dell'estimo (con gli insegnamenti di meccanica e idraulica agraria, costruzioni rurali, industrie agrarie, estimo rurale).

Un congruo numeri di crediti è altresì lasciato alle attività formative a scelta, al tirocinio e alla prova finale, oltre che alla conoscenza della lingua inglese.

Le modalità e gli strumenti didattici con cui gli obiettivi formativi sono conseguiti sono lezioni frontali ed esercitazioni in aula, attività di laboratorio e pratiche, visite tecniche presso specifiche realtà produttive o professionali, seminari, verifiche di apprendimento, discussione di casi concreti o di singoli lavori progettuali o di sperimentazione demandati a singoli o gruppi di studenti.

Le verifiche di apprendimento possono risultare in prove scritte e/o orali con la presentazione e discussione eventuale di un elaborato. A cura del docente sono valutati il raggiungimento degli obiettivi formativi specifici del corso e certificato con il voto il grado di preparazione individuale raggiunto.

Il corso mira a far acquisire allo studente le seguenti conoscenze:

Con riferimento al sistema dei descrittori dei titoli di studio adottato in sede europea (descrittori di Dublino), il CdS è progettato perché i suoi laureati conseguano conoscenze e capacità di comprensione degli obiettivi formativi più sopra elencati. In particolare al termine del corso di studio i laureati conseguono le seguenti conoscenze e capacità di comprensione:
  • conoscenza delle materie di base orientate anche agli aspetti applicativi con particolare riferimento alla matematica, fisica, chimica, botanica, genetica;
  • conoscenze e competenze nella gestione delle produzioni vegetali e animali con particolare riguardo ad un approccio sistemico nelle relazioni tra esigenze biologiche, risorse, mezzi tecnici, sostenibilità ambientale;
  • conoscenze e competenze nella gestione tecnico-economica delle imprese con particolare riferimento ad un approccio di filiera delle produzioni fino al consumatore finale, alla economicità e qualità delle produzioni, alle problematiche dei mercati agro-alimentari, alla salvaguardia dell'ambiente e del territorio, alla valutazione dei rischi e stima dei beni;
  • conoscenza delle realtà produttive con particolare riferimento alle produzioni di campo, ai principali allevamenti zootecnici e alle prime trasformazioni delle produzioni;
  • conoscenza di una lingua europea (inglese);
  • possesso degli strumenti cognitivi di base per la risoluzione dei problemi professionali specifici in un approccio multidisciplinare e l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze.
Tali conoscenze e capacità di comprensione sono sviluppate essenzialmente con lezioni frontali, esercitazioni di laboratorio e di campo, esercitazioni fuori sede interdisciplinari, seminari, tirocinio esterno, studio personale su testi avanzati e pubblicazioni scientifiche. La verifica del raggiungimento dell'obbiettivo formativo è ottenuta con valutazioni intermedie, ove previsto, e con prove di esame a contenuto prevalentemente orale. La discussione della relazione di tirocinio e la discussione della prova finale sono i momenti principali per verificare la specifica conoscenza e capacità di comprensione del futuro laureato.

Il laureato sulla base della formazione ricevuta è in grado di applicare le conoscenze acquisite al sistema produttivo agricolo in una visione multidisciplinare. In particolare il laureato è in grado di operare professionalmente nella attività di gestione, divulgazione e assistenza tecnica qualificata nel settore agro-industriale, agrituristico e del marketing.

La capacità di applicare conoscenza e comprensione è sviluppata essenzialmente con esercitazioni di laboratorio e di campo, esercitazioni di gruppo fuori sede interdisciplinari, attività di laboratorio assistito, promozione della discussione critica su particolari problemi, verifiche di esame. A tale scopo inoltre particolare attenzione è rivolta alla relazione di tirocinio e alla prova finale, in cui viene richiesta espressamente una capacità di elaborazione autonoma su specifici problemi.