Please Wait
Scheda del Corso: Antropologia culturale Dipartimento DISUCOM - A.A 2018/2019 (CFU 8)

Programma

Il corso mira a fornire nozioni generali sull'antropologia culturale e una conoscenza storico-critica del suo sviluppo disciplinare, delle metodologie di ricerca utilizzate e delle impostazioni teoriche che la caratterizzano. Obiettivo è quello di allenare lo studente/la studentessa, attraverso lo studio e l'attenzione alla diversità culturale, a esercitare uno sguardo critico sui molteplici fenomeni che caratterizzano la realtà contemporanea e/o che hanno contraddistinto la storia passata. Particolare attenzione sarà posta sulla relazione tra antropologia culturale e discipline afferenti al corso di laurea in Scienze dei Beni Culturali (L-1).
La sezione monografica si concentrerà criticamente sulla figura di Lamberto Loria quale padre fondatore dell'etnologia italiana. In particolare, saranno prese in considerazione, contestualizzandole nel panorama storico e scientifico di appartenenza, le sue esperienze etnografiche in Papua Nuova Guinea e in Africa e il suo impegno nella raccolta e organizzazione della Mostra di Etnografia italiana del 1911. Il modulo, oltre a fare luce su di un importante nodo storico-teorico dell'antropologia italiana, permetterà di focalizzarsi sulla metodologia precipua alle indagini di storiografia antropologica e sul loro r/apporto con/alla la ricerca sul campo, ricollegandosi al dibattito italiano contemporaneo sui confini e destini della disciplina antropologica.

Il corso prevede lezioni frontali, discussioni in gruppo, escursioni sul territorio, esercitazioni pratiche e visione di film e/o documentari. Saranno distribuite dispense e materiali su cui studenti e studentesse saranno invitati a riflettere e relazionare. Particolarmente importante sarà la creazione di gruppi di lavoro e la redazione di tesine concordate con la docente. Parte integrante del corso sarà l'apprendimento della capacità di scrivere un testo di tipo saggistico che sappia integrare documenti empirici e/o fonti di diversa natura con un impianto interpretativo e con l’uso adeguato delle basilari convenzioni della scrittura accademica.

IMPORTANTE: per gli studenti che sostengono l'esame come corso singolo per i 24 cfu e sono già in possesso di Laurea magistrale, 3+2 o V.O. NON SARA' NECESSARIO preparare la TESINA.

Testi consigliati

FREQUENTANTI:
a) Parte Istituzionale:
- F. Dei, Antropologia culturale, Bologna, Il Mulino, 2016 (SOLO la nuova edizione accresciuta; NON quella del 2012).
- Dispense della docente e filmografia (conttare la docente per avere il file)
b) Parte Monografica:
- F. Dimpflmeier, S. Puccini, Nelle mille patrie insulari. Etnografia di Lamberto Loria in Nuova Guinea britannica, CISU, 2018.
- F. Dimpflmeier, Il giro lungo di Lamberto Loria. Le origini papuane dell'etnografia italiana, CISU, cds.
(SOLO PER CHI FARA' L'ESAME NELLA SESSIONE ESTIVA, il volume Il giro lungo di Lamberto Loria va sostituito con:
- per il curriculum storico-artistico: Antropologia, estetica e arte. Antologia di scritti, a cura di A. Caoci, Franco Angeli, 2008.
- per il curriculum archeologico: Antropologia della cultura materiale, di F.Dei e P. Meloni, Carocci 2015 e Archeologia delle identità e delle differenze di M. Cuozzo e A. Guidi, Carocci, 2013)

NON FREQUENTANTI:
a) Parte Istituzionale:
- F. Dei, Antropologia culturale, Bologna, Il Mulino, 2016 (SOLO la nuova edizione accresciuta; NON quella del 2012).
- U. Fabietti, Storia dell'antropologia, Zanichelli, 2011 (o edizioni precedenti).
b) Parte Monografica:
- F. Dimpflmeier, S. Puccini, Nelle mille patrie insulari. Etnografia di Lamberto Loria in Nuova Guinea britannica, CISU, 2018.
- F. Dimpflmeier, Il giro lungo di Lamberto Loria. Le origini papuane dell'etnografia italiana, CISU, cds.
(SOLO PER CHI FARA' L'ESAME NELLA SESSIONE ESTIVA, il volume Il giro lungo di Lamberto Loria va sostituito con:
- per il curriculum storico-artistico: Antropologia, estetica e arte. Antologia di scritti, a cura di A. Caoci, Franco Angeli, 2008.
- per il curriculum archeologico: Antropologia della cultura materiale, di F.Dei e P. Meloni, Carocci 2015 e Archeologia delle identità e delle differenze di M. Cuozzo e A. Guidi, Carocci, 2013)

24 CFU:

Frequentanti:
a) Parte Istituzionale:
- F. Dei, Antropologia culturale, Bologna, Il Mulino, 2016 (SOLO la nuova edizione accresciuta; NON quella del 2012).
- Dispense della docente e filmografia (contattare la docente per avere il file)
b) Parte Monografica:
- F. Dimpflmeier, S. Puccini, Nelle mille patrie insulari. Etnografia di Lamberto Loria in Nuova Guinea britannica, CISU, 2018.
- Dispense su Antropologia ed Educazione (contattare la docente per avere il file)

Non frequentanti:
a) Parte Istituzionale:
- F. Dei, Antropologia culturale, Bologna, Il Mulino, 2016 (SOLO la nuova edizione accresciuta; NON quella del 2012).
- U. Fabietti, Storia dell'antropologia, Zanichelli, 2011 (o edizioni precedenti).
b) Parte Monografica:
- F. Dimpflmeier, S. Puccini, Nelle mille patrie insulari. Etnografia di Lamberto Loria in Nuova Guinea britannica, CISU, 2018.
- Dispense su Antropologia ed Educazione (contattare la docente per avere il file)

Propedeuticità

Nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova scritta, prova orale, esercitazioni

Descrizione dei metodi di accertamento

FREQUENTANTI:
a. Frequenza delle lezioni e partecipazione alle discussioni di gruppo ed escursioni sul campo.
b. Produzione di una tesina scritta da svolgere al di fuori dell'orario di lezione su argomenti di approfondimento concordati con la docente in base alle preferenze e/o agli interessi specifici del singolo/a candidato/a.
c. Prova orale consistente in un colloquio con la docente che prenderà le mosse dalla tesina per poi passare alla verifica della conoscenza del manuale (in tutti i suoi 15 capitoli) e dei testi della parte monografica.
N.B.: La prova si intende superata se la/il candidata/o dimostra di aver compreso la struttura concettuale di base dei temi affrontati e sostiene il colloquio con sufficiente padronanza del linguaggio specifico della disciplina. Il voto finale sarà dato dalla somma dei punti a, b e c.

NON FREQUENTANTI:
a. Produzione di una tesina scritta su argomenti di approfondimento concordati con la docente (via mail, Skype o di persona in sede di ricevimento) in base alle preferenze e/o agli interessi specifici del singolo/a candidato/a.
b. Prova orale consistente in un colloquio con la docente che prenderà le mosse dalla tesina per poi passare alla verifica della conoscenza dei manuali e dei testi della parte monografica.
N.B.: La prova si intende superata se la/il candidata/o dimostra di aver compreso la struttura concettuale di base dei temi affrontati e sostiene il colloquio con sufficiente padronanza del linguaggio specifico della disciplina. Il voto finale sarà dato dalla somma dei punti a e b.

24 CFU:
Visto l'alto numero di iscritti, l'esame consisterà, per frequentanti e non frequentanti, in un TEST SCRITTO A RISPOSTA MULTIPLA.
N.B.:
- Gli studenti che che sostengono l'esame come corso singolo per i 24 cfu e NON sono in possesso di Laurea magistrale, 3+2 o V.O. dovranno sostenere l'esame oralmente e portare una tesina.
- Gli studenti che hanno concordato dei PROGRAMMI INDIVIDUALI sosterranno la prova oralmente e sono invitati a scrivere alla docente quache giorno prima dell'esame.

PER LA STESURA DELLA TESINA:
Consultare la pagina web: http://www.etesta.it/materiali/2002_03_dei_note.html
Le norme editoriali da utilizzare sono quelle disponibili al link: https://lares.cfs.unipi.it/media/norme-editoriali-brevi-olschki-lares-v1.1.pdf

Luogo lezioni

Orario lezioni

Il calendario delle lezioni verrà pubblicato sul sito del Dipartimento https://www.unitus.it/it/dipartimento/disucom/avvisi-1/articolo/orario-delle-lezioni

Comunicazioni

--> Il prossimo e ultimo ricevimento prima della pausa estiva si terrà lunedì 15 giugno 2019 a partire dalle 9:30 in concomitanza con gli esami.
Per necessità specifiche o casi particolari è possibile concordare altri orari e/o giorni o effettuare il colloquio via Skype.
Lo studio si trova al II piano dell'edificio F di Beni culturali, Sede Riello (Largo dell'Università), in condivisione con il Prof. Di Nocera.
N.B.: si prega di anticipare via mail le ragioni del colloquio e di scrivere unicamente al recapito dell'università: f.dimpflmeier@unitus.it

APPELLI SEZIONE ESTIVA: 17 giugno, 1 luglio e 15 luglio ore 9:30.
Gli esami si terranno presso lo studio al II piano.
AVVISO: vista la difficoltà incontrata dagli studenti nell'affrontare l'esame scritto, tutti gli esami a partire dal 1 luglio 2019 saranno solo ORALI.

APPELLI SEZIONE AUTUNNALE: 1 e 22 ottobre ore 9:30.

ATTENZIONE! Ricordo agli studenti che devono portare la tesina che il termine ultimo per presentarla è sette giorni prima della data dell'esame, quindi il 9 giugno per l'appello del 17 giugno; il 23 giugno per quello del 1 luglio e il 7 luglio per quello del 15 luglio.

Link a materiale didattico

Moodle