Progetti di ricerca regionali e nazionali
Please Wait
Utilizzo di energie rinnovabili nel settore agricolo e forestale

Utilizzo di energie rinnovabili nel settore agricolo e forestale

 

Ente finanziatore: EGM

 

Unità di Ricerca: 

Responsabile scientifico: 

Partecipanti:

 

Durata (data di inizio/data di fine): 23/03/2016 - 31/12/2018


Il progetto riguarda lo studio della produzione e miglioramento qualitativo della biomassa vegetale proveniente dalle attività di gestione e manutenzione del comparto agroforestale. A tal riguardo, coerentemente con la vocazione agricola delle regioni Lazio, saranno studiati gli aspetti quantitativi e qualitativi della biomassa ritraibile dalla gestione delle colture del nocciolo, olivo e vite oltre ad aspetti legati alle modalità di stoccaggio e alla logistica per l’ottimizzazione della gestione della biomassa residuale. La sperimentazione è caratterizzata dalle seguenti di linee di ricerca: LR1: stima dei quantitativi di biomassa ritraibile. In tale fase sono state definite le aree e i cantieri necessari per effettuare le misure quantitative della biomassa residuale resa disponibile principalmente dalle operazioni di potatura delle colture. I risultati saranno relazionati alle caratteristiche della coltura (età e sesto d’impianto), al tipo di azienda, alla modalità di potatura, alla morfologia del terreno. LR2: caratterizzazione della biomassa. La biomassa prodotta (tal quale e stagionata) è stata investigata dal punto di vista qualitativo mediante analisi chimico-fisiche quali granulometria, umidità, contenuto di carbonio, idrogeno e azoto, contenuto di ceneri e materia volatile, potere calorifico e presenza di elementi indesiderati quali i metalli pesanti. LR3: valutazioni energetiche ed ambientali. Sono state effettuate prove di combustione in caldaia per valutare il bilancio energetico del processo e l’impatto ambientale connesso all’uso di tale biomassa soprattutto in termini di ceneri prodotte e relativa composizione e di emissioni in atmosfera con particolare attenzione alle polveri, ossidi di azoto, monossido di carbonio e diossine. La sperimentazione ha inoltre, riguardato la piro-gassificazione, effettuata mediante un reattore downdraft di piccola taglia, per valutare le caratteristiche del syngas e del biochar ottenuti.