Progetti di ricerca regionali e nazionali
Please Wait
Riduzione dei consumi energetici per il riscaldamento/raffrescamento delle serre

Convenzione per finanziamento 1 borsa di studio Dottorato di ricerca SPVA  - XXXI Ciclo per "Riduzione dei consumi energetici per il riscaldamento ed il raffrescamente delle serre

 

Ente finanziatore: CREA-VIV

 

Unità di Ricerca: CREA-VIV

Responsabile scientifico: Gianluca Burchi (CREA-VIV, membro del collegio dei docenti del dottorato SPVA)

Partecipanti: Chiara Terrosi (dottoranda)

 

Durata (data di inizio/data di fine): 01/10/2015 - 31/10/2018

 

L’attività consiste nella riduzione dei consumi energetici per il riscaldamento delle serre, e viene svolta presso la sede del CREA di Pescia. E’ stato precedentemente studiato e sperimentato un sistema innovativo per il riscaldamento basale, consistente in un sistema di distribuzione di acqua calda mediante tubazioni coassiali. Avendo la possibilità di utilizzare questo sistema innovativo, è nata l’idea di sperimentare un possibile utilizzo del riscaldamento coassiale alternativo a quello tradizionale, pensando anche alla possibilità per un coltivatore di sfruttare al massimo l’investimento fatto su un impianto di questo tipo. E’ stato quindi deciso di utilizzare il riscaldamento basale in colture nelle quali tradizionalmente non viene realizzato questo tipo di riscaldamento, per verificare alcuni possibili effetti che si potrebbero avere nelle produzioni orticole. In particolare sono state valutate: 1) la possibilità di coltivare una pianta con una canopy piuttosto contenuta, come il basilico, riscaldando soltanto la zona della canopy (utilizzando tubazioni coassiali appoggiate sulla superficie del substrato) invece dell’intero volume della serra (utilizzando un tradizionale bruciatore ad aria); 2) la possibilità di ottenere una produzione comparabile, in termini di quantità e qualità, a quella che si otterrebbe scaldando l’intera serra; 3) l’efficienza energetica dei due diversi sistemi di riscaldamento in termini di grammi di peso fresco prodotto per caloria fornita

 

Una volta ottenuti questi dati, verrà valutata l’efficienza energetica di sistemi innovativi per la produzione di energia termica, nello specifico dei sistemi a pompa di calore, con quella di sistemi tradizionali come i bruciatori a gasolio e le caldaie a GPL.