Please Wait
Orientamento in ingresso

Orientamento in ingresso

L'idea alla base dell'orientamento pre-universitario che da alcuni anni l'Ateneo della Tuscia persegue, è quella di costruire un rapporto diretto con i docenti delle scuole secondarie di secondo grado che permetta da un lato agli studenti degli ultimi anni di entrare in contatto con il mondo universitario in modo continuo e dall'altro ai docenti di considerare l'università come una risorsa nel percorso di aggiornamento, formazione e definizione della didattica nella direzione laboratoriale e per competenze voluta dalla riforma ministeriale.
L'attività svolta in sinergia dalla Commissione Orientamento del Dipartimento DISUCOM e dall'Ufficio Orientamento e placement offre modalità e approcci diversi, che vanno dagli incontri nelle scuole all''esperienza data dalla partecipazione alle giornate dell'OPEN DAY, giornate organizzate dall''Ateneo e alle quali sono invitati tutti gli studneti delle Scuole Medie Superiori interessati a corsi di laurea impartiti dalla nostra Università.
Partecipare all'Open Day significa:
- avere la possibilità di entrare in contatto con i vari corsi di laurea che offre l'Università della Tuscia;
- avere la possibilità di fare domande direttamente a docenti e personale dell'Univeristà e poter così chiarire ogni possibile dubbio che rende difficile la scelta universitaria.
La giornata di orientamento universitario ha lo scopo di aiutare i giovani a scegliere con cura quale Corso di studio intraprendere.
Una volta che lo studente è orientato verso l'Università della Tuscia, è invitato a sostenere un test che si basa su delle risposte a domante che servono a valutare l'orientamento di carriera e il bilancio delle competenze.? La compilazione del test prevede diverse sessioni che sono indicate sul sito dell'Ateneo e impegnerà lo studente per circa 10 minuti: al termine avrà importanti indicazioni sul percorso universitario migliore da scegliere oppure mettere in evidenza l'esistenza di lacune di apprendimento che dovranno essere poi colmate entro i primi mesi dell'a.a. di immatricolazione. Si tratta dell'obbligo formativo aggiuntivo, ossia lo studente ha l'obbligo di colmare le lacune nella propria preparazione di base attraverso apposite attività organizzative predisposte dal Dipartimento. La finalità dell'accertamento e dell'obbligo formativo è quella di mettere ogni studente nelle migliori condizioni per fruire dei corsi impartiti dal Dipartimento nei tempi stabiliti dai Piani di studi.
Per la laurea magistrale, la prova di accesso avverrà in possesso dei requisiti curriculari e l'adeguatezza della personale preparazione, secondo quanto richiesto dall'organizzazione regolamentata dal Dipartimento stesso.

Relazione staff orientamento 2015/16