Please Wait
Regolamento tesi

Art. 1 Scelta della disciplina, del relatore e del correlatore:

Lo studente può scegliere come disciplina di tesi qualunque disciplina compresa nel suo piano di studio. Il relatore proporrà anche il nominativo del correlatore.

Art. 2 Assegnazione della tesi:

Una volta concordato l’argomento di tesi con il docente relatore, lo studente deve consegnare in segreteria didattica l’apposito modulo, disponibile online, firmato dal relatore. L’assegnazione non potrà avvenire se non dopo che lo studente ha acquisito 60 CFU.

La tesi non potrà essere discussa prima che, dalla data di assegnazione, siano trascorsi almeno sei mesi.

È comunque il relatore a stabilire, nel rispetto di questo intervallo temporale minimo, quando una tesi è pronta per la discussione.

Art. 3 Lavoro di tesi: 

Dopo l’assegnazione della tesi lo studente deve aggiornare regolarmente il relatore e il correlatore sugli sviluppi del suo lavoro e presentare loro i testi progressivamente elaborati, di norma un capitolo alla volta. 

Art. 4 Domanda di laurea:

La domanda di laurea deve essere consegnata in segreteria unica, entro il quarantesimo giorno precedente alla seduta, controfirmata dal relatore. La domanda di laurea si intende sempre presentata con riserva. Segue il controllo di regolarità della carriera dello studente e il calcolo della media da parte della segreteria unica.

Art. 5 Consegna della tesi:

Lo studente deve consegnare al relatore e al correlatore una stesura completa della tesi entro la scadenza di presentazione della domanda di laurea, cioè entro il quarantesimo giorno precedente alla seduta. La tesi dovrà constare di almeno 140.000 caratteri, e deve presentare risultati originali per i contenuti o la metodologia utilizzata. La copia definitiva della tesi, dopo le ultime correzioni eventualmente richieste dal relatore e da lui controfirmata, deve essere consegnata su Cd-Rom, con un solo file (comprensivo di frontespizio e indice), formato Pdf di sola lettura e custodia rigida slim con copertina indicante il nome del candidato, oltre ad una copia cartacea del frontespizio firmato dal relatore ed una copia cartacea di un breve riassunto contenente 5 parole chiave alla biblioteca del San Carlo almeno 20 giorni prima della seduta di laurea.

Art. 6 Completamento del percorso di studio:

Al momento della presentazione della domanda di laurea, allo studente non può mancare più di un esame per completare il percorso di studio. I cfu residui devono essere conseguiti entro il ventesimo giorno precedente alla seduta di laurea. Pertanto il libretto dello studente va consegnato in segreteria unica al più tardi 20 giorni prima della seduta.

Art. 7  Ammissione all’esame di laurea:

L’ammissione all’esame di laurea è subordinata

  • all’esito positivo della verifica da parte della segreteria unica della regolarità e della completezza del percorso formativo;
  • alla consegna della tesi in biblioteca (su cd-rom), controfirmata dal relatore, entro il ventesimo giorno precedente alla seduta;
  • alla consegna in segreteria unica, entro il medesimo termine, del libretto.

Le domande di laurea alle quali non sia seguita l’ammissione all’esame di laurea andranno ripresentate, senza la necessità di pagare una seconda volta la tassa di laurea.

Sarà cura dello studente che prepara la tesi con un relatore di altro Dipartimento rispettare scrupolo-samente il modello di tesi e le norme di ogni tipo stabilite per le tesi di laurea presso il DISTU per il corso LM62.

Art. 8 Punteggio della commissione

Il punteggio che la commissione assegna deve esprimere non solo la qualità della tesi, ma anche la discussione che il candidato ha sostenuto e può andare da un minimo di 0 fino a un massimo di 6 punti, più l’eventuale lode, che deve essere attribuita all’unanimità. La commissione deve assegnare 1 punto agli studenti laureati in corso; 1 punto a chi scrive e discute una tesi in inglese. Inoltre, per disposizione del Senato accademico, per gli studenti che hanno partecipato ai programmi di mobilità Erasmus, il punteggio assegnato in seduta di laurea è incrementato di 1 punto ulteriore.

Per gli studenti disabili, con invalidità riconosciuta in Italia non inferiore al 61% o con riconoscimento di handicap ai sensi dell'art. 3, comma 1, della l. 104 del 5 febbraio 1992, nonché per gli studenti che presentino DSA certificato o altre difficoltà diagnosticate ritenute rilevanti dal punto di vista formativo dal CCS, il diritto a vedersi assegnare 1 punto si determina con il conseguimento del titolo entro il 1° anno fuori corso.