Please Wait
Tecnologie Agro-Alimentari

Il Gruppo di ricerca ha l’obiettivo scientifico di svolgere studi e ricerche di base e avanzati sui processi di produzione, conservazione, e trasformazione degli alimenti, sulla qualità e tracciabilità dei prodotti alimentari e sulla gestione dei residui e degli scarti di lavorazione, con particolare attenzione alla valutazione dell'impatto ambientale e dell'impronta del carbonio.

I temi di studio e di ricerca sono riportati qui di seguito, raggruppati per settore:


ANALISI CHIMICO-FISICHE E SENSORIALI DEGLI ALIMENTI
1) Applicazione dell’analisi sensoriale alla valutazione qualitativa degli alimenti
2) Studio di coloranti naturali estratti da matrici vegetali o microbiche e valutazione dei parametri caratterizzanti l’attività tintoria.
3) Applicazione di tecniche sensoriali standardizzate e di nuova concezione nella valutazione qualitativa degli alimenti
4) Studio delle relazioni tra qualità percepita ed erogata di alcuni alimenti.
5) Studio del comportamento reologico di prodotti od ingredienti alimentari liquidi, semiliquidi e solidi
6) Studio ed applicazione di tecnologie non distruttive per l’analisi della qualità degli alimenti.

BIOTECNOLOGIE ALIMENTARI E FERMENTATIVE
7) Studi di ingegneria di processo: definizione di schemi di processo e di marcia; bilanci di materia e di energia; determinazione di condizioni operative ottimali e dimensionamento ottimale di specifiche tecnologie ed apparecchiature di processo; dimensionamento di impianti pilota; programmazione degli esperimenti ed analisi statistica dei dati; elaborazione di specifiche per attrezzature, macchine, linee ed accessori di linea di impianti pilota ed industriali.
8) Studi di processi fermentativi ed enzimatici in beuta, bioreattori da laboratorio e pilota.
9) Studio di processi a membrana (microfiltrazione tangenziale, MF; ultrafiltrazione, UF; nanofiltrazione, NF; osmosi inversa, OI, ed elettrodialisi, ED) in impianti sia da banco che pilota.
10) Studio e caratterizzazione di film polimerici porosi bioattivi.

CHIMICA DEGLI ALIMENTI
11) Messa a punto ed applicazione di tecniche analitiche per la caratterizzazione chimica degli alimenti
12) Ottimizzazione di metodologie analitiche in HPLC per il dosaggio dei pigmenti coloranti estratti da matrici vegetali e/o microbiche
13) Sviluppo di metodi analitici basati sull’impiego di sistemi elettrochimici per la determinazione rapida e selettiva di analiti d’interesse alimentare.
14) Identificazione di markers chimici dello stato conservativo di alimenti conservati.
15) Caratterizzazione quali-quantitativa della frazione volatile responsabile degli aromi gradevoli e sgradevoli degli alimenti.
16) Impiego di tecnologie non distruttive (Spettroscopia Vis-NIR, NIR e IR; Artificial Nose), abbinate a tecniche chemiometriche, per la determinazione di parametri qualitativi di frutti e matrici vegetali in genere

CHIMICA E TECNOLOGIA DELLE SOSTANZE GRASSE
17) Tecnologie di produzione ed il controllo qualitativo di oli e grassi animali e vegetali,
18) Alterazioni ossidative degli oli vegetali (soprattutto olio extravergine di oliva e olio di nocciola) in fase di cottura e frittura;
19) Antiossidanti naturali, stabilità ossidativa ed influenza delle tecnologie di trasformazione sulle caratteristiche chimico-fisiche e sensoriali degli oli vergini di oliva.

CONSERVAZIONE E CONDIZIONAMENTO DEGLI ALIMENTI
20) Conservazione ortofrutticoli freschi
21) Influenza dei trattamenti post-raccolta sul metabolismo e sulla qualità organolettica di frutta.
22) Aspetti qualitativi e tecniche di prolungamento della “shelf-life” di prodotti ortofrutticoli anche tramite strumenti innovativi per analisi tecnologiche non distruttive.
23) Studio dei parametri qualitativi di prodotti agroalimentari in funzione di trattamenti conservativi o di applicazione di induttori di resistenza.
24) Problematiche fisiologiche, chimiche e biologiche implicate nel controllo della maturazione e della senescenza di frutti.
25) Mantenimento della qualità dei Prodotti di IV gamma
26) Mantenimento della qualità dei Prodotti in guscio
27) Effetti di trattamenti con inibitori di sintesi e di azione dell'etilene sulla conservazione e maturazione dei frutti.
28) Studio di enzimi coinvolti nell'attivazione di metabolismi secondari a seguito della risposta a vari tipi di stress in alimenti vegetali

ENOLOGIA
29) Impiego di enzimi in soluzione o immobilizzati per il miglioramento della qualità e sicurezza dei vini.
30) Influenza delle tecnologie di produzione dei vini rossi sui costituenti polifenolici e sulla loro evoluzione nel corso dell’invecchiamento.
31) Studio delle modificazioni metaboliche indotte dalla disidratazione in uve, nella produzione di vini passiti, con particolare attenzione alla composizione ed alla variazione dell’aroma.
32) Approfondimento della relazione tra la provenienza geografica del legno ed alcune caratteristiche chimiche del vino maturato in barriques e con l’ausilio di chips.
33) Applicazione di tecniche analitiche cromatografiche per la caratterizzazione aromatica e fenolica dei vini anche in relazione a trattamenti prefermentativi.
34) Attitudine enologica delle uve in relazione alla composizione fenolica e dotazione in precursori d’aroma.
35) Studio di nuove tecniche di appassimento dell’uva per l’ottenimento di vini da dessert.
36) Studio del profilo aromatico caratterizzante matrici alimentari naturali o modificate a seguito di trattamenti

INDUSTRIA ALIMENTARE
37) Monitoraggio e parametrizzazione di processi di trasformazione alimentare
38) Tecnologia di trasformazione e la conservazione di prodotti agro-alimentari, quali oli, prodotti caseari, vino, nocciole, tartufo, frutta, prodotti ortofrutticoli.
39) Produzione e caratterizzazione di prodotti alimentari alternativi
40) Studi dei processi di chiarificazione e stabilizzazione di birra torbida mediante processi a membrana e del relativo impatto ambientale.
41) Studio dei processi di estrazione di coloranti naturali da matrici vegetali e di produzione di coloranti naturali di origine microbica.
42) Studio e caratterizzazione di film edibili proteici atti a limitare lo scambio di umidità fra componenti umidi e secchi di alimenti compositi.
43) Studio dell'impatto ambientale di scelte alimentari e delle tecnologie di produzione di alimenti.

 

RECUPERO DI MOLECOLE BIO-ATTIVE DAI RESIDUI DELL'INDUSTRIA AGRO-ALIMENTARE
44) Messa a punto di protocolli per l’ottenimento di concentrati fenolici naturali ad elevata attività antiossidante dai sottoprodotti dell’industria agro-alimentare
45) Studio sul potenziale impiego industriale di detti concentrati fenolici in preparati alimentari.

SICUREZZA E SALUBRITÀ
46) Studio e valutazione della sicurezza e salubrità di alimenti vegetali e dei luoghi di lavorazione/conservazione degli stessi.

Responsabile scientifico/Coordinatore   

MORESI Mauro (Innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali)