Please Wait
Organizzazione e gestione della qualità

Durante l'anno il gruppo AQ si riunisce per esaminare efficacia e risultati del corso di studio, valutare eventuali non conformità e individuare azioni correttive, anche con riferimento a specifici aspetti dell'offerta formativa e dei servizi connessi. Le riunioni sono fissate in relazione alle azioni da sviluppare, programmate nel rapporto di riesame dell'anno precedente. Con cadenza annuale viene svolta un'attività di riesame, con riferimento ai risultati complessivi del corso di studio e al raggiungimento degli obiettivi. Nel Rapporto Annuale di Riesame sono state determinate diverse attività che il gruppo di Riesame o il Coordinatore del corso di studi avrebbero dovuto realizzare nel corso dell'anno che comprendono sia azioni di ordinaria gestione e monitoraggio sia azioni di miglioramento della qualità del CdS.

Di seguito vengono dettagliate le diverse attività svolte e/o da svolgere, anche con riferimento alla periodizzazione.

Giugno-Novembre 2016: 

AZIONI PREVISTE: adozione come procedura standard della verifica intermedia senza registrazione dei risultati volta ad accertare che i singoli corsi in corso di svolgimento riescano a fornire a tutti gli studenti, indipendentemente dal livello di conoscenze preliminari, un livello di conoscenze adeguato. Lo strumento consente: da un lato, agli studenti di ottenere un feedback circa la propria preparazione e i livelli di comprensione e competenza raggiunti a metà corso, in modo da potersi orientare in tempo utile (richiedendo maggiori chiarimenti al docente, eventuale materiale didattico integrativo, dedicando maggiore tempo ad alcuni temi, ecc.) e, dall'altro, ai docenti di evidenziare eventuali argomenti di maggiore problematicità sui quali tornare durante il restante periodo del corso per ulteriori spiegazioni e approfondimenti. 

AZIONI REALIZZATE: verificata l’efficacia della sperimentazione effettuata in alcuni dei corsi erogati in ciascuno dei 4 curricula del CdS e a seguito della delibera di CCS del 12/04/2016 di estensione della verifica intermedia senza registrazione del voto a tutti i corsi, è stata introdotto nei bandi di docenza a contratto l’esplicito riferimento a tale compito precipuo di ogni docente. A novembre 2016 è stata inviata a tutti i docenti SPRI (di ruolo e non) una sollecitazione scritta ad effettuare la verifica intermedia e a comunicare prontamente l’avvenuto svolgimento della prova.

AZIONI PREVISTE: attività di collaborazione e coordinamento con il CdS di nuova attivazione con immatricolazioni avviate il 05/08/2016, LM 62 - Scienza della politica, della sicurezza internazionale e della comunicazione pubblica – che rappresenta il naturale prosieguo specialistico del percorso formativo triennale SPRI

AZIONI REALIZZATE: Le presidentesse dei due corsi di Laurea SPRI e LM62 hanno attivato un raccordo costante per informare gli studenti di SPRI sulle possibilità della LM62, anche tramite la rappresentante degli studenti SPRI. Si è valutato di organizzare degli incontri in aula con gli studenti SPRI per illustrare l'offerta formativa magistrale e, in particolare, la programmazione didattica e il piano degli studi della LM62.

Novembre/Dicembre 2016:

AZIONI PREVISTE: Richiesta all'Ufficio Sistemi Informativi d'Ateneo di tutti i dati reperibili per effettuare una analisi degli Abbandoni (nominativi, età, sesso, iscritti nell’ambito di convenzioni con enti pubblici, studenti lavoratori o meno, provenienza geografica, o altri aspetti strutturali).

AZIONI REALIZZATE: Richiesta inviata all'Ufficio Sistemi informativi d'Ateneo in data 9 maggio 2016. Informazioni ricevute il 26 maggio 2016. Esiti dell’analisi: il tasso di abbandoni appare in calo progressivo. La data di rilevazione tuttavia, rende assai incerto e difficoltoso il lavoro di analisi e di interpretazione del dato. Esplorata la fattibilità di un'indagine con questionario sugli abbandoni si è dovuto rinunciare per mancanza di risorse specifiche. Si rinvia ogni ulteriore azione a quando dati più certi e definitivi dovessero segnalare un problema reale. Nel frattempo continuerà il monitoraggio della situazione.

Marzo 2017

AZIONI PREVISTE: Verifica del servizio di orientamento per gli studenti dei curricula civili presso la sede di S. Maria in Gradi e rafforzamento delle azioni di orientamento per i curricula militari

AZIONI REALIZZATE: Il Servizio di orientamento è stato attivato a partire dall’a.a. 2013/2014 per gli studenti del curriculum di Investigazioni e sicurezza ed è stato poi esteso nel  2015 anche al curriculum di Scienze Politiche. Da allora viene svolta una efficiente ed efficace attività di tutoraggio e orientamento con docenti dedicati (per il curriculum di Scienze Politiche: i Professori Michele Negri e Sante Cruciani e per il curriculum di Investigazioni e Sicurezza: Professori Vincenzo Cianchella e Alessandra Stefanoni).

Sono inoltre state reiterate anche quest'anno le attività informative per la compilazione della tesi di laurea presso SMAM e SSE , sia a carattere generale che individuale tra gruppi di tesisti e relativi relatori (novembre-dicembre 2016 e marzo 2017)

Aprile 2017:

AZIONI PREVISTE: Verificare il rafforzamento delle relazioni interorganizzative con istituzioni e aziende.

AZIONI REALIZZATE:

Il giorno 10 Aprile 2017 si è svolto un ulteriore incontro con le seguenti organizzazioni:

Dott. Gianluca DE DOMINICIS, Consigliere comunale e Portavoce del Movimento 5 Stelle;

Dott. Mauro IANIGRO, Ufficio Presidenza del Tribunale di Viterbo;

Dott. Mario MALERBA, Reggente Unione Sindacale CISL Confederazione di Roma Capitale – Viterbo – Rieti;

Ten. Col. Ciro PINTO  e Ten. Col. Filippo FIORE, Scuola Sottufficiali dell’Esercito di Viterbo – Ufficio Coordinamento didattico;

Ten. Col. Walter Crocicchia, Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare-Comando Aeroporto Viterbo – Direttore degli Studi

Sono in fase di attivazione nuove Convenzioni per stage e tirocini con il Movimento 5 Stelle che ha dato la propria disponibilità nell’ultimo incontro del 10 aprile 2017.

E’ stata attivata una nuova Convenzione con Medioera, Festival della cultura digitale che ha ospitato studenti SPRI per stage e tirocini  nei giorni dal 23 al 26 marzo 2017
 

Aprile/Maggio 2017:

- AZIONI PREVISTE: Monitorare il tasso di compilazione dei questionari delle opinioni degli studenti dei curricula militari SOGE e STPA 
AZIONI REALIZZATE: anche quest'anno sono stati coinvolti e sensibilizzati a più riprese i vertici dei Reparti Accademici per le vie brevi e attraverso i tutor. Gli stessi vertici hanno confermato che si attiveranno sollecitando in tal senso gli allievi, ma anche, laddove possibile, individuando un'aula attrezzata con i computer da riservare allo scopo durante una o più giornate. N.B. Il problema si pone ogni anno in quanto, diversamente dagli studenti civili, il meccanismo di compilazione del questionario degli allievi militari non è informatizzato a livello centrale e non è stato possibile inserire anche per loro il filtro che non concede l'accesso all'esame se prima non si è compilato il questionario.

AZIONI PREVISTE: verifica delle attività formative professionalizzanti attraverso seminari dal contenuto tecnico operativo.

AZIONI REALIZZATE:

28 Febbraio 2017  Seminario “Scena del crimine sopralluogo: tecniche di polizia scientifica delitti insoluti” tenuto da il prof. Vincenzo Cianchella docente di Tecniche e Attività di p.g. e dal Vice Questore Agg. Anna Maria Di Giulio, Direttore Unità Analisi Crimini Violenti - D.C.A. Servizio Polizia Scientifica Roma

14 marzo 2017: Visita Didattica del prof. Filippi nell’ambito del corso di Studi Strategici per la sicurezza presso la Camera dei Deputati dove gli studenti hanno preso parte alla Tavola Rotonda sul tema “I nuovi fenomeni del radicalismo armato, l’uso del web e le strategie di contrasto”

26 Aprile 2017 Seminario tenuto dal Gen. di Corpo d'Armata (aus) Giorgio Battisti dal titolo  "Le minacce alla sicurezza regionale del grande arco di crisi di oltre 6000 km di instabilità dal Pakistan al Marocco sino al Golfo di Guinea, che ha come epicentro il bacino del Mediterraneo"  e il Seminario dal titolo "La minaccia alla sicurezza delle rotte energetiche dalle aree di produzione, alle aree di maggiore consumo" tenuto dal Col. (aus) Giuseppe Morabito.

Maggio/Luglio 2017:

AZIONI PREVISTE: Analisi e pianificazione rafforzamento delle attività di internazionalizzazione tramite realizzazione continuativa di seminari internazionali, consolidamento delle attività in collaborazione con l'Ambasciata degli Stati Uniti d'America in Italia, avvio della collaborazione con la Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare della NATO e incentivazione della partecipazione ai programmi ERASMUS

 
AZIONI REALIZZATE:

9 novembre 2016 – Seminario sul tema “Fare/rifare l’Europa attraverso la Cultura: ripensando l’eredità di Altiero Spinelli” tenuto dai dottori Agnese Bertolotti, Raffaello Ares Doro e Massimo Piermattei

Seminari internazionali organizzati dal prof. Ridolfi nell’ambito della Cattedra Jean  Monnet:

  1. 18 e 19 ottobre 2016 - Tre Seminari sul tema “Unione Europea e lo spazio Mediterraneo: relazioni internazionali, crisi politiche e regionali, dialogo multiculturale (1947-2016)” Dal 16 al 18 maggio 2017 - Convegno internazionale di studio “L’Unione europea e il Mediterraneo nel mondo globale: interdipendenza politica e rappresentazioni mediatiche(1947-2017)”
  2. 24 novembre 2016 – Seminario internazionale nell’ambito della cattedra di Scienza Politica del prof. Roberto De Rosa dal titolo: “The USA 2016 Presidential Election” tenuto dal prof. Marco Steenbergen (Full professor in Political Methodology at the University of Zurich)

 

28 marzo 2017: Seminario interdisciplinare (CONVEGNO RICERCATORI SU UE) in occasione del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma dal Tiotolo: “La crisi e il futuro dell’Europa del mondo globale: politica, economia, ambiente, sicurezza”

Dal 16 al 18 maggio 2017 - un ciclo di seminari sulla Geopolitica e le prospettive strategiche della Polonia, tenuti in lingua inglese dal Dott. Krystian CHOLASZCZYNSKI (PhD Political Science) del College of Social and Media Culture in Torun, Poland, in visita presso l'Ateneo nell'ambito del programma di scambio Erasmus+

14-16 giugno 2017: Proseguimento delle attività di formazione sulla lingua  e cultura araba destinate in particolare agli Allievi Marescialli della Scuola dell'Aeronautica Militare di Viterbo con lo svolgimento di Seminari sulle seguenti tematiche: “INTRODUZIONE ALL’ISLAM: LE FONTI DOTTRINALI PRINCIPALI”, “CENNI DI STORIA E DIFFUSIONE DELLA LINGUA ARABA (inquadramento linguistico complessivo; diffusione della lingua araba; la lingua araba e il Corano),“ELEMENTI DOTTRINALI COMUNI ALLE VARIE CORRENTI DELLO SCIISMO”,“DIALETTOLOGIA ARABA (“classificazioni di tipo sociologico e geografico dei dialetti arabi;  situazione sociolinguistica del mondo arabo; diglossia nei paesi arabi”), “I CINQUE PILASTRI DELL’ISLAM” (PRECETTI RELIGIOSI ISLAMICI E SCUOLE GIURIDICHE)  “CENNI SULLA STORIA E SVILUPPO DEL TERRITORIO ISLAMICO”.

Seminari internazionali organizzati dalla prof.ssa Sacca’:

  • 18 ottobre 2016 “Terrorismo e le sfide alla sicurezza internazionale” a cura dell’ On.le Andrea Manciulli, Presidente della Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare della NATO.
  • 7 novembre 2016 “Strategic and Security Policies” a cura del Prof. J.C. Unger, J. Hopkins University,  in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia.
  • 13 marzo 2017 “How Digital Media Alter Concept of Authority and Expertise: Deciding What to Believe in a Age of Fake News” a cura della prof.ssa Renee Hobbs Prof. J.C. Unger, J. Hopkins University,  in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia.

 

- Si mantiene l'attività di incentivazione alla partecipazione ai programmi Erasmus avviata negli anni precedenti: nel Dip. DEIM si svolge un'intensa attività riguardante il Programma Erasmus+ (Learning e Traineeship) in stretta collaborazione con l'Ufficio Relazioni Internazionali dell'Ateneo. Essa consiste in: disponibilità e presenza di due docenti (proff. Giacomo Branca e Alessio Braccini) indicati come referenti per il Programma (e, più in generale, dei Programmi di scambio internazionale) e dal 2017 è stata assegnata la dott.ssa Barbara Pancino come referente Erasmus per il corso di laurea SPRI  presenza di uno studente part-time a supporto dei docenti referenti; attivazione di uno Sportello Erasmus presso la segreteria del DEIM dove lo studente part-time fornisce, due volte a settimana per due ore al giorno, informazioni e assistenza agli studenti in mobilità Erasmus o interessati a partecipare; continua promozione del Programma e dei bandi per la partecipazione degli studenti attraverso presentazioni ad hoc presso i corsi durante il periodo delle lezioni (sia in prossimità delle scadenze dei bandi che in altri periodi); assistenza continua agli studenti in mobilità Erasmus sia dal punto di vista didattico che da quello amministrativo-procedurale (supporto alla compilazione delle domande e alla scelta delle destinazioni, predisposizione e verifica dei Learning Agreement, supporto agli studenti durante il soggiorno all' estero, supporto alla segreteria didattica nella gestione delle pratiche studenti); diffusione delle informazioni relative al Programma Erasmus e ad altri programmi di scambio internazionale (bacheca fisica presso il DEIM, bacheca elettronica sul sito del Dipartimento, gruppi studenti sui social network, gestione della pagina Erasmus e Programmi internazionali sul sito web del DEIM); accoglienza degli studenti e dei docenti stranieri in mobilità Erasmus presso il DEIM

SCAMBI di studenti e docenti nell’Ambito del Programma Erasmus+:

  • Seminari informativi sul Programma Erasmus+ tenuti dalla dott.ssa Barbara Pancino:

sono stati svolti tre incontri tra il 6 e il 7 marzo 2017 con la collaborazione di uno studente SPRI che ha illustrato la propria esperienza in Erasmus.

  • Per l’A.A. 2016/2017 gli studenti di SPRI in uscita sono stati 3 tutti con paese di destinazione Spagna:

uno studente con un periodo di permanenza di 271 giorni, e altri due stanno ancora trascorrendo in Spagna il loro periodo di 180 giorni.

  • Nell'ambito del Programma di scambio docenti Erasmus+ sono arrivati presso il Dipartimento DEIM due docenti dalla Polonia:

Dott.ssa Evelina Blonska (Docente English Filology presso Wszechnica Polska University in Warsaw) nella settimana dal 1 al 5 maggio 2017.

Dott. Krystian CHOLASZCZYNSKI (PhD Political Science - College of  Social and Media Culture in Torun, Poland) che presso il Corso di Laurea SPRI, ha tenuto un ciclo di Seminari sulla Geopolitica e le prospettive strategiche della Polonia dal 16 al 19 maggio 2017. 

Maggio-Giugno 2017:

AZIONI PREVISTE: Compilazione scheda SUA comprendente tutte le modifiche ed integrazioni proposte ed approvate nei mesi precedenti

AZIONI REALIZZATE: Le schede sono in corso di compilazione e saranno completate entro la scadenza prevista del 16/06/2017

AZIONI PREVISTE: Entro il 31 maggio 2017 sollecitare e verificare che tutti i docenti di SPRI che erogheranno nell'a.a. 2017/2018 abbiano inserito tutte le informazioni richieste per le loro schede di insegnamento compreso il programma in lingua inglese.

AZIONI REALIZZATE: Inoltro indicazioni Presidio di qualità volte a garantire l’adeguatezza qualitativa delle informazioni. Sollecitazione inviata via mail in data 22/05/2017 a tutti i docenti inseriti nell'offerta formativa erogata e programmata di SPRI per l'a.a. 2016/2017.

Giugno 2017:

AZIONI PREVISTE: Riduzione della frammentazione delle materie tecnico operative del III anno del curriculum di  Investigazioni e Sicurezza

AZIONI REALIZZATE:

Attuazione delle decisioni prese in sede dei due incontri ad hoc del 04/05/2016 e del 24/01/2017 a cui hanno preso parte la Presidente del CdS Prof.ssa Flaminia Saccà, il Responsabile AQ di SPRI, Prof. Michele Negri, il Coordinatore delle materie tecnico operative di IS Dott. Vincenzo Cianchella, la rappresentante degli studenti SPRI Maria Giulia Brodo, e il personale tec. amministrativo della segreteria didattica SPRI, dott.sse Elisabetta Primieri e Raffaella Moscetti: ripartizione delle materie tecnico operative del III anno (totale 18 CFU) tra gli ultimi due anni (8 CFU al II anno e 10 CFU al III anno) a partire dall'a.a.2017/2018. La ripartizione è stata approvata nell’ultimo Consiglio di Dipartimento DEIm  del 01/06/2017.

 

ORGANIZZAZIONE E RESPONSABILITÀ DELLA AQ A LIVELLO DEL CORSO DI STUDIO

Il gruppo di lavoro della AQ del corso di studio sovraintende al regolare svolgimento delle procedure di AQ relative al corso di studio secondo tempistiche e cadenze coerenti con quelle previste dalla normativa vigente in materia, verifica il continuo aggiornamento delle informazioni nella scheda SUA e presta supporto al referente del corso di studio nella fase di redazione del rapporto di riesame. Assicura il corretto flusso di informazioni tra Commissioni Paritetiche e Presidio di Qualità. Verifica l'efficacia e la qualità della progettazione e dell'erogazione della didattica del corso di studio e dei relativi servizi. 
Assicura la progettazione e il raggiungimento degli obiettivi del corso di studio e dei relativi indicatori di controllo. 
Verifica l'efficacia dei processi attraverso i quali vengono erogate la didattica e i relativi servizi. 
Analizza e risolve eventuali non conformità. 
Svolge azioni di verifica ispettiva e propone azioni di miglioramento. 
Periodicamente analizza i risultati e il raggiungimento degli obiettivi del corso di studio, anche con riferimento a specifici indicatori. 
Il gruppo di lavoro della AQ si compone della prof.ssa Flaminia Saccà, prof. Michele Negri e della dott.ssa Raffaella Moscetti, per il personale tecnico amministrativo e quale rappresentante degli studenti la studentessa Asia Giuliani.
Il gruppo di qualità del corso di studio opera in maniera collegiale, informando costantemente il consiglio di dipartimento. Il Gruppo si riunisce con cadenza trimestrale per riesaminare efficacia e risultati del CdS, valutare eventuali non conformità ed individuare azioni correttive, anche con riferimento ad aspetti specifici dell'offerta formativa e dei servizi connessi. Con cadenza annuale viene invece svolta un'attività di riesame completa, con riferimento ai risultati complessivi del CdS e al raggiungimento degli obiettivi.
 

RIESAME ANNUALE

Il Riesame, fase fondamentale del processo di AQ del corso di studio, è programmato e applicato annualmente dal CdS:

a. per valutare l'adeguatezza e l'efficacia della propria attività formativa;

b. per individuare e attuare gli opportuni interventi correttivi e di miglioramento, i cui effetti dovranno essere valutati in occasione del Riesame successivo.

Il Riesame è articolato in due documenti differenti:

1. Scheda di monitoraggio annuale: analisi dei dati quantitativi e degli indicatori da essi derivati, tenuto conto della loro evoluzione nel corso degli anni accademici precedenti; commento sintetico agli indicatori calcolati dall'ANVUR e riconoscimento di eventuali criticità;

2. Rapporto di Riesame ciclico: autovalutazione approfondita, con cadenza non superiore a cinque anni, del progetto formativo del corso di studio e del suo andamento complessivo. Costituisce lo strumento attraverso cui il CdS verifica la permanenza della validità degli obiettivi di formazione e del sistema di gestione utilizzato per conseguirli, sulla base di tutti gli elementi di analisi presi in considerazione nel periodo di riferimento.

Come metodo di lavoro il gruppo di Riesame analizzerà le informazioni contenute sia nella scheda SUA-CdS sia nei precedenti rapporti di riesame annuale (sostituiti dal 2017 dalla scheda di monitoraggio annuale). Inoltre terrà conto delle proposte e osservazioni che emergono dalla relazione annuale della Commissione Paritetica Docenti-Studenti e dai questionari sulle opinioni degli studenti.

Il Riesame è effettuato dal Gruppo di Riesame del CdS in conformità con le direttive definite annualmente dal Presidio della Qualità di Ateneo e alle indicazioni operative contenute nelle Linee guida dell'ANVUR.

E' approvato dal competente CCdS e dal Consiglio di Dipartimento di afferenza del corso.