Please Wait
Modalità di svolgimento della prova finale
La prova finale per il conseguimento del titolo di studio consiste nella stesura di un breve elaborato scritto sotto la supervisione di un docente relatore. La prova dovrà consentire di valutare l'acquisita padronanza degli strumenti teorici e metodologici, oggetto di studio durante il corso di laurea, nonché la capacità di effettuare una ricerca bibliografica e di individuare correttamente le fonti per l’eventuale utilizzo di dati empirici. La prova può consistere nell’esposizione scritta di un caso pratico relativo all’attività legata al tirocinio o altro argomento legato all’esperienza di tirocinio. Le tipologie di elaborato ammissibili nonché le norme redazionali saranno rese note mediante pubblicazione sulla pagina web del Corso di Laurea.
1. Il lavoro richiesto allo studente laureando deve risultare coerente, in termini di impegno e di obiettivi di apprendimento richiesti, al numero di crediti formativi riconosciuti. 
2. La commissione di laurea è formata ai sensi del regolamento didattico di ateneo da almeno cinque docenti titolari di insegnamento in questo o in altri corsi di studio.
3. La valutazione della prova finale di laurea è espressa in centodecimi (110) e viene calcolata sommando i seguenti punteggi:
• media aritmetica (espressa in centodecimi) delle votazioni delle prove di esame sostenute nel corso di laurea, ponderata in funzione dei CFU attribuiti a ciascun esame; la media viene arrotondata al numero intero più vicino (nel caso in cui la parte decimale sia 0,50 l’arrotondamento avviene all’intero superiore);
• maggiorazione variabile da 0 a 4 punti da attribuirsi alla valutazione complessiva dell’elaborato scritto;
• maggiorazione per la durata del corso di studi, pari a: i) 3 punti, assegnabili automaticamente, se lo studente sostiene la prova finale entro 3 anni e 2 mesi a partire dal 1° novembre dell’anno accademico di immatricolazione ii) 2 punti se lo studente sostiene la prova finale entro 3 anni e 2 mesi a partire dal 1° novembre dell’anno accademico di iscrizione al primo anno senza aver usufruito di abbreviazioni di corso;
• maggiorazione di 1 punto se lo studente ha partecipato durante il percorso di studi ai programmi di Mobilità Erasmus per studio o per tirocinio;
• maggiorazione di ulteriori 2 punti se lo studente che ha partecipato ai programmi di mobilità Erasmus per studio o tirocinio ha ottenuto il riconoscimento di  almeno 12 CFU.
 
La maggiorazione massima conseguibile sommando gli incrementi precedenti non può comunque superare 8 punti.
L’ammissione alla prova finale presuppone l’acquisizione dei crediti formativi previsti dal regolamento didattico del corso di studio, al netto del numero di crediti attribuiti alla prova finale.
 
Nota: il presente regolamento è ancora in corso di approvazione presso il Senato Accademico