GELSO

 


Sinonimi: gelso comune, moro bianco

Nome scientifico : Morus alba L.  

Famiglia: Moraceae

Numero cromosomico: 2n=28    

Distribuzione geografica naturale: Asia orientale; introdotto in Italia nel XV secolo e coltivato per l'allevamento del baco da seta; raramente subspontaneo.  

 

Pianta

Albero deciduo, con rami glabri, piu' esili che nel gelso nero,  corteccia verde-bruna e lenticelle longitudinali allungate.  

 

 

Foglie

Alterne, quasi glabre, liscie e sottili, con ciuffi di peli alla biforcazione della nervatura centrale; triangolari, acute, a base subcordata, con margine dentato. Picciuolo di 2-3 cm. Foglie dei polloni tripartite.

gelso foglie e fiori.jpg (109272 byte)

 

Fiori

Unisessuati, piccoli, riuniti in amenti penduli, verdastri, maschili e femminili sulla stessa pianta; calice con sepali glabri all’apice.

   gelso fiori 2.JPG (148597 byte) 

 

Frutti

Infruttescenza ovale o cilindrica, bianco-verdastra, talora screziata di scuro (rosa o rosso), su peduncoli di 1-2 cm.  

 

gelso frutti da internet.jpg (27583 byte)

 

 

Epoca di fioritura

Aprile-maggio.  

 

Epoca di maturazione

Luglio.

 

 

Esigenze ambientali e colturali

Rustico, resistente alle basse temperature invernali, teme le gelate tardive; predilige suoli argilloso-calcarei, freschi, profondi, con buona dotazione di sostanza organica; teme il ristagno idrico e la siccita'.  

 

Propagazione

Per innesto, propaggine, talea.  

 

Diffusione in coltura

Non e’ piu’ coltivato.  

 

Utilizzazione
 I frutti sono eduli, ma raramente vengono consumati; prima dell’avvento delle fibre sintetiche le foglie venivano utilizzate per l'alimentazione del baco da seta; questo impiego e’ stato riproposto negli ultimi anni.  

 

In collezione è presente sia la varietà a frutti neri che quella a frutti bianchi

 

Torna all'elenco delle specie                  Torna alla pagina iniziale